Back to Course Listings
  • Discipline(s): Italian Language & Culture
  • Available: Fall Semester 2022 Spring Semester 2022
  • Course Type: UniStraPG Italian
  • Taught in: Italian
  • Lab Fee: None
  • Credits: 16
  • Course Travel: Cultural Activities Series

ITAL 302+ Semester Full-Immersion Italian Language Program

Start Level 302D

Semester Curriculum
ITAL 302D Advanced Intermediate Italian II – 4 credits
ITAL 303D Advanced Intermediate Italian III – 4 credits
ITAL 401D Advanced Italian I – 4 credits
ITAL/SOC 385D Aspects of Italian Culture & Society – 4 credits
Total Credits: 16

Contact Hours at Università per Stranieri: 270
Contact Hours at the Umbra Institute: 15
Prerequisites: At least three to four semesters of college-level Italian or Placement test.
Università per Stranieri Faculty: TBD
Umbra Faculty Mentor: TBD
Course Type: Course taught all in Italian

Program Description
This is a 15-week long intensive advanced intermediate to advanced Italian course offered by the Umbra Institute in cooperation with the Università per Stranieri di Perugia (UniStraPG). Students with at least three to four  semesters of college level Italian language instruction as well as some heritage speakers might test into the second module of the B1 advanced intermediate level (based on the Common European Framework for Languages – CEFR), finishing at the advanced B2 level at the end of the semester. They will receive 16 credits for their studies in Italian language, culture, and conversation over one semester of study. Weekly tutorial sessions at Umbra supplement traditional in-class language instruction conducted at the Università per Stranieri and assure students are prepared for Italian-style university examinations.

The first part of the program teaches Italian through student life experiences in the United States and in Italy: free time, personal tastes and interests, hobbies, daily life, social life, relationships, shopping habits, eating preferences, describing oneself and others, talking about one’s past, talking about current events. This course places a special focus on teaching the basics about Italy (its culture, its cities, and its territory), Italian traditions and habits, as well as regional Italian cuisine. Vocabulary will focus on social situations likely to be encountered, new technologies, work and professional environments, habits, and social and moral norms.

At the more advanced level, the course will start to teach vocabulary and culture with a special focus on the following components of Italian life: history, literature, current affairs, art, music, university studies, professional and life projects, current events, political institutions, social aspects, stereotypes, social relations, events of national and international resonance, typical Italian behaviors in social contexts, nutrition, health, social relationships in Italy, social issues in Italy (work, health, politics, etiquette, culturally marked behaviors), and the environment. 

Teaching Method
A wide variety of authentic materials are used in teaching students the range of the Italian language, such as face to face interaction, interview, monologs, radio and TV broadcasts, films, fictional texts, biographical narrative, fairy tales and legends, audio guides, formal and informal emails, diary entries, interviews , newspaper articles (editorials, chronicles, reviews), essays, Internet forums and blogs, chats, manuals, historical texts, tourist guides, movie posters, iconographic material, and advertisements. 

Course Objectives
Once reaching the B2 level, students can understand standard speech spoken at a normal rate and follow more complex lines of argument provided the topic is reasonably familiar. They can understand the essentials of college lectures, most TV newscasts and current affairs programs as well as most films (if in standard Italian). At this level, students can understand articles and reports concerned with contemporary problems and they should be able to read contemporary literary prose. Students will notice that during this level they will begin to be able to account for and sustain their opinions in discussion by providing relevant explanations, arguments, and comments. They will start to take an active part in informal discussion in familiar contexts, commenting, putting their point of view clearly, evaluating alternative proposals and making and responding to hypotheses. They will be able to hold their own in social discourse and understand what is said to them in the standard spoken language. Regular interaction with native speakers now becomes quite possible without imposing strain on either party.

Weekly Course Structure
Language Class (at UniStrPG):  12 hours
Skills Development Lab (at UniStrPG):  4 hours
Pronunciation & Spelling (at UniStrPG):  2 hours
Tutorial (at the Umbra Institute):  1 hours

Assessment
Examinations at each level at the Università per Stranieri:  85%
Attendance, Assessments, and Participation at Umbra Tutorials: 15%

Main Grammatical Structures Covered in this Level

nomi

  • plurale dei nomi sovrabbondanti
  • nomi a suffisso in -zione e -mento
  • organizzazione, emozione, inquinamento 
  • nomi composti

articoli 

  • omissione dell’articolo + ‘senza’ e ‘con’ (valore modale)
  • omissione dell’articolo con la preposizione da

aggettivi

  • aggettivi alterati a suffisso -ino
  • gradi dell’aggettivo
  • comparativo di maggioranza/minoranza (più/meno…di) prima di nome, pronome, avverbio
  • comparativo di maggioranza/minoranza (più/meno…che)
    • tra due aggettivi
    • tra due verbi
  • comparativo di uguaglianza
  • superlativo relativo
  • comparativi e superlativi irregolari
  • aggettivi indefiniti nessuno, qualsiasi, diverso, parecchio, molto

pronomi 

  • particella pronominale ne partitiva con tempi semplici (ripresa) e composti
  • uso della particella pronominale ci in verbi pronominali quali vederci, sentirci
  • posizione dei pronomi atoni con il modo infinito o con l’imperativo formale e informale
  • altri usi della particella pronominale ne
  • altri usi delle particelle pronominali ci
  • pronome si nella costruzione impersonale e passivante
  • pronomi relativi chi – che
  • pronome cui preceduto da preposizione
  • altri usi della particella pronominale ne
  • altri usi delle particelle pronominali ci
  • pronome si nella costruzione impersonale e passivante
  • pronomi relativi chi – che
  • pronome cui preceduto da preposizione

verbi

  • indicativo futuro semplice e composto con valore temporale per esprimere
    • intenzioni, progetti, programmi,
    • previsioni
  • indicativo futuro semplice per fare promesseindicativo imperfetto del verbo volere per fare una richiesta in modo attenuato
  • condizionale semplice per
    • fare una richiesta in modo attenuato
    • esprimere desideri realizzabili
    • dare consigli e suggerimenti
    • esprimere un’eventualità (con verbi modali)
  • condizionale semplice del verbo piacere + v. infinito o + nome
  • non vedo l’ora di + verbo infinito
  • ho voglia di + verbo infinito
  • mi fa/fanno male + nome
  • essere + aggettivo
  • stare + avverbi meglio/peggio
  • alcuni verbi pronominali come farcela, andarsene, sentirsela, non poterne più, contarci, cavarsela, mettercela tutta
  • congiuntivo tempo presente con valore esortativo alla III persona singolare
  • congiuntivo presente in subordinate oggettive e soggettive esplicite per l’espressione di
  • opinioni
  • speranze
  • sentimenti
    probabilità/improbabilità
  • con alcune espressioni impersonali (pare, sembra)
  • speranze
  • infinito semplice nelle soggettive implicite
  • infinito seguito dalla preposizione di
  • infinito con uso della preposizione di in oggettive implicite introdotte da verbi di opinione, speranza, sentimenti, con identità di soggetto tra subordinata e reggente
  • indicativo futuro semplice in subordinate oggettive e soggettive esplicite che esprimono
    • opinioni
    • speranze
    • sentimenti
    • probabilità/improbabilità
  • indicativo futuro semplice e composto con valore modale, per indicare una supposizione relativa ad un’azione presente/ passata
  • forma impersonale e passivante con l’uso della particella si 
  • forma impersonale con i verbi modali (potere, dovere
  • forma impersonale bisogna + verbo infinito 
  • verbi impersonali (bisogna, occorre, è necessario…) + congiuntivo 
  • verbo mancare + nome sing./plurale 
  • indicativo presente o/e futuro per esprimere il periodo ipotetico della realtà 
  • imperativo + altrimenti + frase
  • non c’è motivo di + verbo infinito
  • non vale la pena + verbo infinito
  • se + indicativo presente + condizionale/ imperativo
  • periodo ipotetico
  • periodo ipotetico misto (congiuntivo trapassato + condizionale presente)
  • discorso diretto e indiretto
  • nome/pronome ha detto/disse/diceva che + condizionale composto
  • valori del gerundio semplice e composto (introduzione)
  • infinito presente e passato (competenza passiva)
  • participio (competenza passiva)
  • Voglio che + cong. pres.
  • Mi auguro/ Desidero
  • + di + infinito
  • + che + cong. pres.
  • Mi piacerebbe/Vorrei/ Desidererei
    • + infinito
    • + che + cong. imperf.
  • Mi va tanto + nome
    • + di + infinito
    • + che + cong. pres.
  • condizionale composto
  • Ho l’impressione che + congiuntivo presente (ripresa)
  • Trovo che + congiuntivo passato
  • Credevo che + congiuntivo imperfetto
  • Pensavo che + condizionale composto
  • condizionale composto che + congiuntivo trapassato
  • Non ho dubbi che/Non avevo dubbi che + cong. presente/ passato/ imperfetto
  • Sono sicuro
    • + che + congiuntivo
    • + indicativo
  • magari + congiuntivo imperfetto
  • concordanza modi e tempi verbali
  • cong. pres., pass., imperf. in dipendenza da prima che, affinché, sebbene, purché, nonostante, comunque, ecc.
  • Non credo, penso piuttosto credo + che + cong. pres./pass.
  • Non sono d’accordo + che + cong. pres./ pass.
  • Sì che + frase
  • No che + non + frase
  • Non ha senso/ È impensabile + che + cong.

preposizioni e locuzioni preposizionali

  • di + argomento
  • da+ introduzione di una proposizione consecutiva
  • su + età (indicando approssimazione)
  • tra/fra + distanza
  • uso idiomatico di preposizioni dopo alcuni verbi di uso frequente
  • uso idiomatico di preposizioni dopo alcuni verbi fraseologici
  • locuzione causale: a causa di
  • di partitivo 
  • a
    • fine
    • distributivo
  • da 
    • tempo
    • per introdurre proposizione secondaria finale implicita
  • con modo con attenzione
  • uso idiomatico di preposizioni dopo alcuni verbi fraseologici come cominciare a, iniziare a, finire di…
  • uso idiomatico di preposizioni dopo alcuni verbi di uso frequente come pensare/consigliare/ decidere di, provare a…
  • locuzione temporale:
    • Dopo che (+ futuro composto)
    • Dopo di + pronome

avverbi (e locuzioni avverbiali)

  • avverbi di modo in -mente 
  • avverbi di luogo 
  • di tempo 
  • avverbi alterati a suffisso -ino 
  • alterarti a suffisso –issimo 
  • avverbi alterati organici
  • intensificativi
  • testuali

congiunzioni

    • finali 
    • causali
    • temporali 
    • esplicative 
    • disgiuntiva
    • ipotetica 
    • avversative 
    • concessiva
    • correlative 

frase semplice e complessa 

  • proposizioni oggettive implicite introdotte da di + infinito, per esprimere intenzione
  • proposizioni coordinate disgiuntive con uso di oppure, sennò
  • proposizioni volitive / desiderative attraverso l’uso del condizionale
  • proposizioni volitive imperative attraverso l’uso del congiuntivo esortativo
  • proposizioni coordinate con uso della congiunzione copulativa: pure
  • proposizioni coordinate correlative con uso di né…né, o… o, sia…sia (che)
  • proposizioni concessive esplicite introdotte da anche se